AICI - Statuto e regolamento 

Logo-aici-scrittaLOGO AICI 2LOGO AICI intero


STATUTO


Art. 1 - Denominazione e Sede
E' costituita l'Associazione culturale denominata "ASSOCIAZIONE INSEGNANTI DI CANTO ITALIANA - AICI" con sede in 50016 San Domenico di Fiesole (FI) in Via delle Fontanelle 24.

Art. 2 - Scopi e finalità
L'Associazione riconosce il fenomeno vocale e la sua educazione come processi in evoluzione e si propone le seguenti finalità:
a) Promuovere e sviluppare la pedagogia del Canto a tutti i livelli, da quello amatoriale a quello professionale a quello terapeutico.
b) Favorire lo scambio, il più possibile aperto, di idee ed esperienze fra le diverse figure professionali legate al Canto, anche allo scopo di contribuire all'unificazione del linguaggio specifico nelle attività ad esso connesse.
c) Proporsi come punto di incontro fra la ricerca scientifica sui fenomeni della fonazione e la pedagogia del Canto.
d) Contribuire alla formazione di un'etica di comportamento nell'esercizio della professione di cantante e di insegnante di Canto, elaborando anche un Codice Deontologico che sarà allegato al Regolamento.
e) Promuovere manifestazioni di vario genere (seminari, laboratori, tavole rotonde, convegni, pubblicazione di documenti, concerti ecc.) inerenti alla realizzazione degli scopi dell'Associazione.
f) Mantenere una costante attenzione alla natura e alla evoluzione delle problematiche professionali di che opera nell'ambito del Canto.
g) Favorire l'incontro e lo scambio fra gli operatori dei diversi generi vocali.
h) Stimolare l'attenzione all'educazione vocale fino dall'infanzia.
L'Associazione si fa promotrice dei diversi scopi presso Enti Pubblici e Privati sul territorio nazionale ed internazionale con la volontà di instaurare costanti e proficui rapporti di collaborazione.
L'Associazione non ha fini di lucro e la sua attività non potrà essere condizionata da motivi politici, confessionali o economici.

Art. 3 - Soci
L'Associazione è costituita da: Soci Fondatori, Soci Ordinari, Soci Sostenitori, Soci Onorari, Soci Affiliati e Soci Simpatizzanti.
a) Sono Soci Fondatori coloro che hanno costituito l'Associazione. Partecipano a tutte le attività dell'Associazione con diritto di voto e sono tenuti a pagare la quota ordinaria.
b) Sono Soci Ordinari gli insegnanti di Canto aderenti all'Associazione che abbiano un minimo di 28 anni di età ed un'esperienza professionale di almeno due. Partecipano a tutte le attività dell'Associazione con diritto di voto e sono tenuti a pagare la quota ordinaria.
c) Sono Soci Sostenitori coloro che aderiscono all'Associazione pagando una quota superiore alla quota associativa ordinaria, e coloro che forniscono un contributo finanziario di entità significativa. Partecipano a tutte le attività dell'Associazione con diritto di voto.
d) Sono Soci Onorari coloro che, a giudizio dell'Associazione, hanno svolto importanti attività inerenti alle finalità dell'Associazione stessa. Partecipano a tutte le attività con diritto di voto e sono esentati dal pagamento della quota.
e) Sono Soci Affiliati coloro che svolgono un'attività in relazione con il canto senza tuttavia insegnarlo direttamente (es. musicologi, maestri collaboratori, musicisti accompagnatori, cantanti, direttori di coro e di orchestra, foniatri, otorinolaringoiatri, logopedisti, insegnanti di dizione, ecc.). Partecipano a tutte le attività dell'Associazione senza diritto di voto. Sono tenuti a versare una quota inferiore a quella ordinaria, il cui ammontare sarà stabilito dall'Associazione.
f) Sono Soci Simpatizzanti coloro che non rientrano nelle categorie sopradescritte, ma sono interessati ai fini e alle attività dell'Associazione. Partecipano a tutte le attività, senza diritto di voto. Sono tenuti a versare una quota inferiore a quella ordinaria, il cui ammontare sarà stabilito dall'Associazione.
g) Possono essere soci dell'Associazione anche Enti Morali, i quali partecipano a tutte le attività attraverso un loro rappresentante espressamente designato. Hanno diritto di voto e sono tenuti a versare una quota associativa pari al doppio di quella ordinaria.

Art. 4 - Adesione, decadenza del socio
La domanda di adesione deve essere presentata al Consiglio Direttivo che si riserva la facoltà di accettarla dopo aver valutato il curriculum dell'aspirante Socio.
La qualifica di socio si perde per la seguenti cause: dimissioni, decesso, radiazione da parte del Consiglio nei seguenti casi:
a) per comportamento contrastante con gli scopi dell'Associazione e per persistenti violazioni degli obblighi statutari;
b) mancata osservanza delle norme del Codice Deontologico;
c) tre assenze consecutive ingiustificate alle Assemblee Generali;
d) mancato pagamento delle quote.

Art. 5 - Organi Sociali
Sono organi sociali: l'Assemblea Generale dei soci (ordinaria e straordinaria), il Consiglio Direttivo, la Giunta Esecutiva, il Collegio Sindacale, il Presidente e il Tesoriere.
a) Assemblea Generale
E' composta da tutti i Soci iscritti nel Libro dei Soci e può essere:
Ordinaria - E' convocata almeno una volta all'anno. Approva il bilancio consuntivo; approva un apposito Regolamento nel quale saranno stabilite le norme per il funzionamento interno dell' Associazione; elegge il Consiglio Direttivo; delibera su tutto ciò che riguarda la vita dell'Associazione e su tutte le iniziative da intraprendere in base al programma sociale secondo le disponibilità economiche e le varie attribuzioni, nei limiti del presente Statuto e del Regolamento.
Straordinaria - E' convocata dal Presidente, per particolari necessità o su richiesta di almeno un terzo dei suoi membri.
b) Consiglio Direttivo
E' eletto dall'Assemblea Generale dei Soci. E' composto da sette a undici membri; dura in carica tre anni. Nel Consiglio Direttivo devono essere rappresentate, ove possibile, le seguenti categorie nella misura di almeno un membro per ciascuna: insegnanti di canto non classico (musica leggera, musica jazz, musica etnica o popolare, musicals ecc.), insegnanti di Conservatorio, insegnanti presso istituzioni scolastiche pubbliche e private, insegnanti privati, Enti Morali.
c) Giunta Esecutiva
E' composta dal Presidente, dal Vice Presidente, dal Tesoriere e da due membri nominati dal Consiglio Direttivo al suo interno. Dura in carica per tre anni. Esegue le delibere dell'Assemblea e del Consiglio Direttivo e prende le iniziative opportune per lo svolgimento dell' ordinaria attività dell'Associazione.
d) Collegio Sindacale
E' composto da tre membri eletti dall'assemblea fra i Soci Ordinari. Dura in carica tre anni e controlla le attività contabili e amministrative dell'Associazione.
e) Presidente
E' eletto dal Consiglio Direttivo fra i suoi membri. E' la massima autorità e il legale rappresentante dell'Associazione, di cui guida l'attività nei limiti del presente Statuto e del Regolamento. Convoca e presiede l'Assemblea, il Consiglio Direttivo e la Giunta Esecutiva. E' coadiuvato da un Vice-Presidente nominato dal Consiglio Direttivo su sua proposta.
f) Tesoriere
E' nominato dal Consiglio Direttivo, sovrintende alla gestione finanziaria dell'Associazione, redige il bilancio preventivo e consuntivo, i rendiconti periodici e tiene i libri contabili. Può essere coadiuvato da un ufficio contabile amministrativi esterno all'Associazione.

Art. 6 - Risorse Economiche
Le risorse economiche dell'Associazione sono costituite dalle quote associativeversate annualmente dai soci la cui entità verrà stabilita di anno in anno dal Consiglio Direttivo per ciascuna categoria di soci da lasciti e donazioni testamentari e da qualsiasi altra sovvenzione sia dai soci che da terzi pubblici o privati, italiani o stranieri. Tali risorse verranno esclusivamente impiegate per il raggiungimento degli scopi sociali ed in caso di scioglimento dell'Associazione l'eventuale residuo patrimoniale non potrà essere distribuito tra i soci. Le cariche sociali sono gratuite e non possono essere oggetto di retribuzione alcuna.

Art. 7 - Scioglimento
Lo scioglimento dell'Associazione è deliberato dall'Assemblea dei Soci che provvederà anche alla nomina del liquidatore.

Art. 8 - Disposizioni generali
Per quanto non previsto nel presente Statuto valgono le norme del Codice Civile in materia.



REGOLAMENTO

Art. 1
L’art. 4 dello Statuto, che stabilisce le modalità per l’adesione e la decadenza dei Soci dell’Associazione, è specificato nel modo seguente:

La decadenza per radiazione dalla qualità di Socio deve essere proposta dal Consiglio Direttivo all’Assemblea, la quale delibera a maggioranza semplice. La proposta può essere avanzata anche mediante richiesta motivata di almeno 1/10 dei soci aventi diritto di voto.
L’Assemblea provvederà periodicamente al controllo e all’aggiornamento della lista dei soci. In ogni caso sarà tenuta a farlo in prossimità delle elezioni degli organi dell’Associazione, allo scopo di determinare con precisione l’elettorato attivo e passivo.


Art. 2
L’art. 5 dello Statuto, che definisce gli Organi Sociali, è specificato nel modo seguente:


A - Assemblea
L’Assemblea è convocata dal Presidente dell’Associazione, sentito il Consiglio Direttivo, quando ve ne sia necessità e almeno una volta all’anno ( in particolare per l’approvazione dei bilanci). Può essere convocata anche: a) in seguito a richiesta motivata di almeno 1/10 dei soci aventi diritto di voto; b) in seguito a richiesta motivata del Collegio Sindacale per questioni di sua competenza. Tali richieste dovranno essere inoltrate, per iscritto e con la firma dei richiedenti, al Presidente, il quale dovrà recepire i contenuti delle richieste e anche in relazione ad essi fissare la data e l’ordine del giorno della seduta.
La convocazione dell’Assemblea deve avvenire entro i seguenti termini dalla data del suo svolgimento: 30 giorni se si tratta di Assemblea Ordinaria; 15 giorni se si tratta di Assemblea Straordinaria. La convocazione deve essere fatta per iscritto.
Ogni socio può disporre di non più di 2 deleghe, le quali dovranno essere scritte e firmate dal delegante.


B - Consiglio Direttivo
Il Consiglio Direttivo è l’organo di governo dell’Associazione. I suoi compiti generali consistono nel dare esecuzione alle delibere dell’Assemblea e nella gestione ordinaria e straordinaria dell’attività dell’Associazione sotto il profilo organizzativo e culturale. Ha poteri di iniziativa nei confronti dell’Assemblea. Nei casi previsti dallo Statuto e dal Regolamento l’iniziativa è vincolata.
Il Consiglio Direttivo è convocato dal Presidente, sentiti i Consiglieri, ogni volta che ve ne sia necessità.
Alla prima riunione, che sarà convocata dal Presidente della commissione Elettorale nei giorni immediatamente successivi alle elezioni e comunque non oltre un mese dalla loro conclusione, il Consiglio Direttivo nominerà fra i suoi membri il Presidente dell’Associazione, il Vice-Presidente, il Tesoriere e il Segretario delle sedute, che ha il compito di redigere il verbale delle sedute sia del Consiglio Direttivo che dell’Assemblea.
Per adempiere ai suoi compiti, il Consiglio Direttivo può affidare singole competenze ad ognuno dei suoi membri sulla base di una delega specifica ed eventualmente temporanea. La responsabilità del Consiglio Direttivo rimane comunque collegiale.
Nello svolgimento dei loro compiti i Consiglieri hanno facoltà di farsi aiutare anche da soci non Consiglieri. E’ possibile costituire, per scopi specifici, delle Commissioni temporanee o permanenti.
La qualità di membro del Consiglio Direttivo si perde in seguito a dimissioni presentate per iscritto e accettate dal Consiglio Direttivo stesso. In caso di assenteismo prolungato, o in presenza dei gravi motivi di cui all’art. 4 dello Statuto, il Consiglio Direttivo invita il Consigliere a dimettersi, e, ove ciò non avvenga, propone all’Assemblea la sua sostituzione. Il posto rimasto vacante sarà coperto dal primo dei non eletti. In caso di dimissioni della maggioranza dei Consiglieri eletti si procederà a nuove elezioni.


C - Collegio Sindacale
Del collegio Sindacale possono far parte anche i non soci. La qualità di membro del Collegio Sindacale è incompatibile con la partecipazione ad ogni altro organo dell’Associazione, ad esclusione dell’Assemblea.


D - Presidente
In caso di impedimento o di assenza il Presidente è sostituito dal Vice-Presidente, il quale ne svolge tutte le funzioni. In caso di dimissioni del Presidente, il Consiglio Direttivo procede alla nomina fra i suoi membri di un nuovo Presidente. In sostituzione del Presidente può essere anche nominato volta a volta un moderatore dell’Assemblea.


E - Tesoriere
Il Tesoriere, nominato dal Consiglio Direttivo fra i suoi membri, sovraintende alla gestione finanziaria dell’Associazione, in conformità a quanto stabilito nel bilancio preventivo. Nello svolgimento di questa attività redige il bilancio preventivo e consuntivo nonché i rendiconti periodici, provvede a tutte le spese di gestione dell’Associazione, cura la regolare tenuta dei libri contabili in modo da poterli mostrare a chiunque sia autorizzato a richiederli. I bilanci e i rendiconti periodici saranno sottoposti al controllo del Collegio Sindacale e quindi presentati al Consiglio Direttivo, il quale ne investirà l’Assemblea per la discussione e l’approvazione.


Art. 3 - ELEZIONI
Le elezioni degli organi dell’Associazione si tengono entro il mese di Febbraio. La data deve essere fissata almeno un mese prima del loro svolgimento dal Consiglio Direttivo uscente. Gli organi uscenti cessano dalle loro funzioni con l’avvenuto insediamento dei nuovi organi.
Almeno 15 giorni prima delle votazioni viene formata la Commissione Elettorale, composta di tre soci nominati dall’Assemblea. I membri della Commissione Elettorale perdono l’elettorato passivo per tutti gli altri organi dell’Associazione. Almeno 8 giorni prima delle votazioni la Commissione Elettorale comunicherà i nomi degli eventuali candidati e le modalità di votazione.
Non sono valide deleghe di alcun genere. Ai soci che risiedono fuori del luogo di svolgimento delle elezioni, e a tutti coloro che ne facciano motivata richiesta alla Commissione Elettorale, è consentito esprimere il voto per corrispondenza.


DISPOSIZIONI SPECIALI E TRANSITORIE


Art. 4
L’anno sociale inizio il 1 Gennaio e termina il 31 Dicembre.


Art. 5
L’Associazione può avvalersi della collaborazione, senza fini di lucro, di persone che non hanno la qualità di socio. E’ possibile anche istituire relazioni stabili con singoli o con gruppi, le cui modalità andranno volta a volta determinate e non incideranno sulla fisionomia e sull’autonomia dell’Associazione.


Art. 6
Il presente Regolamento trova un limite solo nello Statuto. Per quanto non specificamente previsto si applica lo Statuto delle Associazioni e in subordine la legislazione vigente sulle Associazioni.



STRUTTURA GIURIDICA


L' AICI  è regolarmente costituita secondo il diritto vigente in materia ed ha i seguenti Organi Sociali:

Assemblea generale ordinaria e straordinaria
Formata da tutti i soci aventi diritto di voto e aperta alla partecipazione dei soci non aventi diritto di voto;

Consiglio direttivo
composto da 7/11 membri eletti dall'Assemblea in modo che siano rappresentate le varie figure professionali nell'insegnamento del canto;

Collegio sindacale
Composto da 3 membri eletti dall'Assemblea fra i soci ordinari;

Presidente
Eletto dal Consiglio Direttivo fra i suoi membri, massima autorità e rappresentante legale dell'Associazione;

Tesoriere
Nominato dal Consiglio Direttivo e responsabile della gestione amministrativa e finanziaria dell'Associazione. L'Associazione è dotata di uno statuto costitutivo e di un Regolamento applicativo.

Create a website